Apre La Farmacia della Parola

Benvenuti in una Farmacia un po’ particolare

Apre la Farmacia della Parola.

Ogni nuovo inizio ha il gusto dolce della scoperta.
Come quando inizi a scrivere su un quaderno appena comprato o un diario regalato per la scuola; annusi il profumo inebriante della carta, ti lasci ammaliare dal nero profondo dell’inchiostro, fremi pensando a quello che ancora non è ma che – ne sei sicuro – di certo sarà.
Aprire uno spazio nell’infinito dedalo della rete porta in me, dopo tanti anni, la stessa scarica di adrenalina, anche senza la sinestetica sensazione che carta e inchiostro davano fino a qualche anno fa.

La Farmacia della Parola nasce così, in un ventilato pomeriggio di novembre, nel secondo anno dell’era Covid 19.
Cosa sarà la Farmacia della Parola? Sostanzialmente un contenitore di contenuti: una lente di ingrandimento sul nostro quotidiano vivere, un aiuto per chi avesse necessità di approfondire temi di interesse generale pescati di settimana in settimana dalla cronaca, ma non solo. Uno sguardo libero e imparziale, una risposta civile e una buona alternativa agli habitué del “mi informo su internet”.

Sulle pagine della Farmacia troverai la verità?
Sì, la verità di chi scrive. Quello che avrai davanti sarà una palestra di democrazia, la condivisone di un pensiero che dovrà portare a una riflessione, a un confronto, a un modo nuovo di interfacciarsi alla realtà che ci circonda. Sarà la verità di chi scrive: al lettore il compito di creare per sé una giusta rappresentazione di quello che lo circonda. Questo perché, e sembra doveroso dirlo, non possono esistere unanimi verità, ma un flussi di pensiero condiviso che spinge al confronto.

Tutti i contenuti sono e saranno il frutto del lavoro intellettuale dell’autore che ne risponderà sempre in prima persona. Questa è la garanzia di un lavoro fatto con coscienza e in modo costruttivo. Il lavoro svolto da tutti sarà no profit: seguiremo sempre la via socratica, non saremo sofisti.
La Farmacia pubblicherà, se avrà qualcosa di interessante da proporre, il venerdì con cadenza settimanale. Se non avremo nulla di intelligente da dire, non diremo niente. In un mondo dove chi non ha nulla da dire strilla, tacere può essere un atto di vera rivoluzione.

Un nuovo progetto vede oggi la luce nel meraviglioso mondo dell’etere. Cerchiamo compagni di viaggio: credi di essere pronto a viaggiare assieme a noi?

2 pensiero su “Apre la Farmacia della Parola: oggi è un giorno nuovo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *